CANTINA DI SOAVE UN’AZIENDA, UNA LUNGA STORIA

Cantina di Soave, fondata nel 1898, è oggi una delle realtà vitivinicole più interessanti del panorama enologico. Con i suoi 6.000 ettari di vigneto, è un’azienda che vanta un passato importante e si muove in direzione di un presente denso di attività e di nuove sfide. Filare dopo filare l’azienda è riuscita a creare nel tempo un mosaico selezionatissimo di cantine e vigneti che sono andati ben oltre il territorio di Soave, terra dell’omonimo vino, fino a toccare le terre del Garda e le colline della Valpolicella, regno dell’Amarone.

Seguendo questa tradizione di crescita ed attenzione verso le peculiarità del territorio, si è creato nel corso degli anni un panorama di vigneti dedicati nella maggior parte alla coltivazione e valorizzazione delle qualità autoctone veronesi: Garganega da cui nasce il vino Soave e vitigni Corvina, Molinara e Rondinella per i vini Valpolicella, Ripasso ed Amarone, con l’obiettivo di valorizzare un patrimonio di tradizione a cui l’azienda è fortemente legata. L’ultima perla al suo già ricco collier, l’azienda l’ha aggiunta con l’acquisizione della cantina di Montecchia di Crosara, il cui prodotto principe, il Durello, nasce dalla coltivazione di un vitigno autoctono, la Durella.

Una realtà che si pone tra le prime nel settore vitivinicolo italiano ed internazionale, Cantina di Soave si distingue per aver saputo coniugare la tradizione vitivinicola di tanti piccoli produttori, con una struttura imprenditoriale tesa ad interpretare e soddisfare le esigenze del mercato.