FIORUCCI: I profumi della tradizione, il piacere delle novità

Dal 1850 l’innovazione alimentare italiana è  firmata Fiorucci

La Norcineria reinterpretata in chiave moderna. L’innovazione che non si risolve solo in una nuova comunicazione ma che punta su una linea di prodotti che appartengono alla più nobile tradizione italiana, come appunto i grandi salumi, rivisitandola però su step alimentari sempre più attuali. Anche nei momenti di crisi generalizzata dei consumi si possono trovare nuove vie di sviluppo rafforzando la presenza sui mercati consueti e al tempo stesso inserendosi in nuovi segmenti di mercato. È questo il sentimento diffuso che si respira all’interno di un’azienda di spessore e di solida tradizione com’è la Cesare Fiorucci S.p.a di Pomezia (Roma). Un brand nato nel 1850, ricco di storia e con solide basi nell’artigianalità e nel saper fare tutto italiano, ma oggi decisamente proiettato verso il futuro, e per giunta entrato anche a far parte dal 2011 della grande famiglia della Campofrio Food Group, multinazionale spagnola specializzata nella lavorazione e commercializzazione delle carni su scala mondiale. Un marchio storico, prodotti di alta qualità, prezzi sempre accessibili. ecco gli step sui quali Fiorucci ha saputo  costruire il suo lungo percorso industriale e adesso, per sostenere un nuovo salto di qualità, si punta con decisione su un livello produttivo e competitivo ancor più alto, aiutata in questo dal sostegno di Campofrio, un Gruppo in grado di mettere in comune le proprie conoscenze e le proprie risorse per essere sempre più rispondenti alle esigenze di un mercato in continua evoluzione. “ Già nel corso del 2013 – spiega l’amministratore delegato della Cesare Fiorucci, Alberto Al eri – la nostra azienda ha saputo affrontare e sviluppare nuove tematiche commerciali puntando non solo sul sostegno e la valorizzazione del marchio con la conferma dei suoi prodotti più tradizionali e conosciuti, ma anche sviluppando una serie di nuove referenze alimentari come la linea “Amarsi d+”. Una vera e propria generazione di nuovi salumi che rispondono ai nuovi stili di vita, alle diverse abitudini alimentari e alla ricerca di un benessere quotidiano. Dunque tutte referenze con un alto valore aggiunto. Questo per sottolineare che Fiorucci non è solo un marchio che da oltre 150 anni propone la grande qualità della tradizione gastronomica italiana ma che deve essere ormai percepito come un modo di intendere una professione dove tradizione, materie prime straordinarie, sicurezza alimentare e creatività si amalgamano alla perfezione dando vita e risultati straordinari. Perfetti per trovare la giusta collocazione all’interno dei nuovi segmenti del mercato alimentare”. La Fiorucci oggi dispone di tre impianti di produzione, due in provincia di Parma, esattamente a Felino e a Lesignano de’ Bagni ed esclusivamente dedicati al prosciutto crudo Dop, quindi uno degli elementi più tipici e distintivi di queste terre, ed un impianto di produzione nella storica sede di Pomezia, dal quale esce la gamma completa di prodotti Fiorucci, escluso ovviamente il crudo di Parma. Si tratta di impianti moderni ed affidabili in grado di garantire processi produttivi all’avanguardia e gestiti in maniera tecnologicamente avanzatissima ma che, contrariamente a quanto potrebbe sembrare, riesce ad esaltare e migliorare ancora di più il prodotto nel massimo rispetto per la tradizione e per il gusto. Tutto ovviamente con occhio attento al risparmio energetico e alla salvaguardia dell’ambiente, altri punti fermi della mission della grande azienda alimentare romana. Il passo successivo, da Roma al mondo, è quasi automatico. Ed infatti l’azienda vanta una grande credibilità e un posizionamento internazionale di prestigio e che vede il marchio Fiorucci presente oggi in 60 Paesi. “ In Italia – prosegue Alberto Al eri – l’azienda presidia il mercato al dettaglio con una gamma di prodotti specifici e ben differenziati, ma ovviamente il mercato di riferimento, per numeri e fatturato, resta quello della Grande Distribuzione Organizzata, dove Fiorucci occupa una posizione   ocdi privilegio sia nel settore al taglio che nel segmento dedicato al libero servizio dove presenta una ricca gamma di prodotti confezionati e ben riconoscibili grazie ad un pack accattivante e moderno dal quale è facile intuire al volo tutti i valori di riferimento dell’azienda: la storia, la tradizione tutta italiana, la certificazione, Dop o Igp, e la qualità, ben visibile a colpo d’occhio “. La passione, il rispetto della tradizione salumiera italiana e la qualità garantita sono i punti fermi di un’azienda che con orgoglio non punta solo sulla materia prima di qualità ma anche sulle ricette; è proprio lì infatti che Fiorucci ha costruito il suo vero salto di qualità perchè, forte di una storia di mastri salumai, l’azienda sceglie sempre la giusta miscela di carni, il dosaggio ideale delle spezie e il tempo di stagionatura o di cottura perfetto per rendere unico e inimitabile il sapore di tutte le sue creazioni.